Bonus Indennità 800 collaboratori e istruttori sportivi SSD e ASD

B

Il Decreto Legge 137/2020 c.d. Decreto Ristori conferma il Bonus Indennità Collaboratori e Istruttori Sportivi per il mese di novembre 2020 aumentato a 800 euro senza necessità di fare ulteriore domanda per coloro che avevano già presentato domanda per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno.

Ricordiamo che il bonus indennità collaboratori e istruttori sportivi è stato inizialmente introdotto dal Decreto Cura Italia e poi confermato dal Decreto Legge n.34/2020 c.d. Decreto Rilancio Italia.

ATTENZIONE – Tutti i collaboratori sportivi che hanno già ricevuto l’indennità per i mesi di marzo, aprile, maggio e giugno 2020, non devono presentare alcuna nuova domanda. L’erogazione del contributo da parte della Società Salute e Sport SpA sarà automatica.


BONUS INDENNITA’ COLLABORATORI SPORTIVI: CONFERMATO PER NOVEMBRE 2020

L’art. 17 riconosce per il mese di novembre 2020 un ulteriore indennità pari a 800 euro in favore di tutti i lavoratori sportivi che hanno già usufruito del bonus indennità per collaboratori e istruttori sportivi introdotto dal Decreto Cura Italia.

L’indennità di 800 euro è riconosciuta a tutti i lavoratori impiegati con rapporti di collaborazione presso il Comitato Olimpico Nazionale (CONI), il Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le federazioni sportive nazionali, le discipline sportive associate, gli enti di promozione sportiva, riconosciuti dal Comitato Olimpico Nazionale (CONI) e dal Comitato Italiano Paralimpico (CIP), le società e associazioni sportive dilettantistiche di cui all’art.67, comma 1, lettera m), D.P.R. 917/1986, i quali in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività.

Le domande unitamente all’autocertificazione del possesso dei requisiti dovranno essere presentate entro il 30 novembre 2020 tramite la piattaforma informatica  di cui all’art. 5 del D.M. del Ministro del Economia e delle Finanze di concerto con il Ministro per le politiche giovanili e lo sport del 6 aprile 2020, alla società Sport e Salute s.p.a. che, sulla base di apposite intese, le istruisce secondo l’ordine cronologico di presentazione.

Come già ribadito, ai soggetti già beneficiari per i mesi di marzo, aprile, maggio giugno 2020 dell’indennità prevista dal Decreto Cura Italia, per i quali permangono i requisiti stabiliti inizialmente, l’indennità di 800 euro sarà erogata automaticamente dalla Società Sport e Salute SpA, senza necessità di ulteriore domanda.

 


BONUS INDENNITA’ COLLABORATORI SPORTIVI SSD E ASD: CHI HA DIRITTO

Possono presentare domanda per la richiesta di indennità tutti i titolari di un rapporto di collaborazione ai sensi dell’art. 67, comma 1, lettera m) del T.U.I.R. in possesso dei seguenti requisiti:

  1. titolari di rapporto di collaborazione sportiva già in essere alla data del 23-02-2020 e ancora
    pendente alla data del 17-03-2020;
  2. il rapporto di collaborazione sportiva deve essere con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche (SSD e ASD) iscritte alla data del 17-03-2020 nel Registro delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal CONI e che gli organismi sportivi di cui al presente comma devono essere riconosciuti, ai fini sportivi, dal CONI;
  3. Non rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del D.L. 18/2020 (Decreto Cura Italia), ovvero alla data del 23-02-2020 non si deve essere:
    • liberi professionisti titolati di P.IVA;
    • collaboratori titolari di un rapporto co.co.co. e, di conseguenza, iscritti alla gestione separata INPS;
  4. Non aver percepito il Reddito di Cittadinanza nel mese di marzo 2020;
  5. Non percepire altro reddito di lavoro così come stabilito dall’art. 96, comma 3, del D.L. 18/2020 (ovvero redditi da lavoro dipendente e assimilati, redditi da lavoro autonomo o redditi da pensione);
  6. Non aver percepito il Reddito di Emergenza (REM). Ricordiamo che il reddito di emergenza costituisce una nuova indennità riservata ai nuclei familiari più poveri introdotta dal D.L. n.34/2020.

Inoltre, il Decreto Ministeriale stabilisce anche quanto segue:

  1. [art. 2, co. 2, D.M.] L’indennità di cui al presente articolo non è cumulabile con le prestazioni e le indennità di cui agli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del D.L. n.18/2020. In pratica, questo tipo di indennità non cumulabile con le altre prestazioni di sostegno al reddito previste dal Decreto Cura Italia;
  2. [art. 3, co. 1, D.M.] Le risorse sono prioritariamente destinate ai richiedenti che, nell’anno 2019, non hanno percepito compensi superiori complessivamente a 10.000 euro. Le ulteriori richieste saranno evase nei limiti delle eventuali risorse residue

ATTENZIONE: L’art. 96 co. 1 stabilisce che l’indennità di 600 euro è riconosciuta da Sport e Salute S.p.A., nel limite massimo di 50 milioni di euro per l’anno 2020. Ciò significa che la platea che potrà beneficiare di tale contributo non sarà di oltre 83 mila collaboratori sportivi. A meno di ulteriori stanziamenti da parte del Governo si intuisce che non tutti i collaboratori sportivi potranno beneficiare di tale contributo. Pertanto, occorre essere tempestivi nella presentazione della domanda.


BONUS INDENNITA’ COLLABORATORI SPORTIVI SSD E ASD: come presentare domanda

La richiesta di indennità di 800 euro deve essere presentata esclusivamente tramite domanda online da inoltrare sulla piattaforma informatica messa a disposizione dalla società “Sport & Salute SPA”.

La procedura segue 3 fasi fondamentali. Di seguito vediamo come fare.

  1. FASE 1 – In primo luogo è necessario effettuare la PRENOTAZIONE:
    • Per prenotarsi si deve inviare un SMS con il proprio CODICE FISCALE al numero che sarà disponibile da martedì 7 aprile 2020 su https://www.sportesalute.eu/;
    • Dopo aver inviato l’SMS si riceverà un codice di prenotazione con l’indicazione del giorno e della fascia oraria in cui sarà possibile compilare la domanda sulla piattaforma online.
  2. FASE 2 – In secondo luogo, occorre effettuare l’ACCREDIMENTO. Per Accreditarsi è necessario disporre di:
    • Indirizzo e-mail personale;
    • Codice Fiscale;
    • Codice di Prenotazione ricevuto a seguito dell’invio dell’SMS al numero indicato sul portale.
  3. FASE 3 – In terzo luogo, si procede con la COMPILAZIONE e l’INVIO della DOMANDA. Subito dopo aver effettuato l’accreditamento, sarà possibile:
    1. accedere alla piattaforma;
    2. compilare la domanda di richiesta dell’indennità di 600 euro;
    3. allegare i documenti attestanti il rapporto di collaborazione sportiva;
    4. procedere con l’invio della domanda.

L’art. 4 del D.M. stabilisce che la domanda contiene almeno i seguenti elementi essenziali:

  1. Dati anagrafici, tra cui: nome e cognome, codice fiscale, residenza, recapiti di posta elettronica e telefonici;
  2. Dati relativi alla collaborazione sportiva, tra cui: parti, decorrenza, durata, compenso e tipologia della prestazione;
  3. IBAN dell’avente diritto;
  4. Autocertificazione rilasciata ai sensi del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre
    2000, n. 445, tramite la quale si dichiara, sotto la propria responsabilità:

    • di essere titolari del rapporto di collaborazione alla data del 23 febbraio 2020 e pendente alla data di entrata in vigore del DL 18 del 2020,
    • di non percepire di altro reddito da lavoro per il mese di marzo 2020,
    • di non essere già percettore delle prestazioni o delle indennità previste dagli articoli 19, 20, 21, 22, 27, 28, 29, 30, 38 e 44 del decreto-legge n.18 del 2020, né del reddito di cittadinanza di cui al
      decreto-legge n. 4 del 2019;

  5. Devono essere allegati alla domanda i seguenti documenti:
    • copia fronte-retro di un documento di riconoscimento valido dell’avente diritto;
    • copia del contratto di collaborazione, o della lettera di incarico;
    • solo in assenza del contratto di collaborazione o lettera di incarico copia della quietanza relativa all’avvenuto pagamento del compenso per il mese di febbraio 2020.
  6. Assenso al trattamento dei dati personali in conformità alla normativa vigente e secondo l’apposita informativa pubblicata nella piattaforma informatica.

Si precisa che l’indennità sarà direttamente erogata da Sport e Salute sul numero di conto corrente indicato dal richiedente in fase di presentazione della domanda.

Si ricorda, inoltre, che le domande saranno erogate nel limite massimo di 50 milioni di euro: a meno di ulteriori stanziamenti da parte del Governo si intuisce che non tutti i collaboratori sportivi potranno beneficiare di tale contributo, pertanto, si invitano tutti i collaboratori occorre essere celeri nella presentazione della domanda.

PER SAPERE LE ISTRUZIONI SU COME FARE LA DOMANDA ONLINE SU SOCIETA’ E SALUTE SPA PUOI CONSULTARE PUOI CONSULTARE ANCHE: BONUS COLLABORATORI SPORTIVI: ISTRUZIONI PER FARE LA DOMANDA

 

 

80 comments

  • Sono un maestro di tennis….regolarmente assunto da ASD…e anche docente di scienze motorie con contratto a tempo determinato( scadenza 9 giugno 2020: ho diritto alla quota stabilita?

    • Buongiorno Francesco,
      La domanda deve presentarla online direttamente sul sito di saluteesport.eu non appena tale ente abiliterà la piattaforma web. Le consiglio di verificare periodicamente il sito indicato in questo articolo. In ogni caso, non appena riceveremo novità in merito sarà nostra premura fornire a tutti i nostri utenti gli aggiornamenti.
      Buona giornata,
      Devid

    • Buonasera Fabiana,
      Ai sensi dell’art.96 co. 1 D.L. 18/2020 l’indennità viene riconosciuta ai soggetti titolati di rapporti di collaborazione presso federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche, di cui all’art. 67, comma 1, lettera m) a condizione che tali soggetti non percepiscano altre forme di reddito da lavoro. Si deduce, pertanto, che i soggetti che percepiscono compensi c.d. sportivi in virtù di collaborazioni con più ASD possano richiedere l’indennità sempre che, al tempo stesso, non percepiscano anche altri redditi (derivanti da lavoro dipendente, lavoro professionale con partita iva, ecc.).
      Buona serata,
      Devid

  • Salve, sono dipendente di una palestra con contratto a prestazione sportiva dilettantistica, ho la laurea in scienze motorie e un brevetto da bagnino presso la società nazionale di salvamento Genova. Questa federazione è riconosciuta al livello nazionale ma non credo essere affiliatiata al coni. Posso dare la richiesta di indennità? La ringrazio per la sua disponibilità

    • Buongiorno Marco,
      Le consiglio di verificare con certezza l’affiliazione al CONI dell’organizzazione per la quale collabora fornendo prestazioni sportive. Dubito che non appartenga ad una federazione o ente non affiliato al CONI. Questo aspetto è un requisito fondamentale per usufruire delle agevolazioni fiscali previste per le ASD, pertanto mi sembra strano che non sia presente. Ciò premesso e fermo restando che siamo in attesa dell’ufficialità della procedura operativa definita da Società Salute e Sport SPA, ritengo senza dubbio che verrà richiesta nel format previsto dalla domanda online anche l’appartenenza al CONI dell’ente sportivo per il quale si collabora tramite presentazione del certificato di affiliazione.
      Buona giornata,
      Devid

      • Salve, io lavoro esclusivamente in una asd regolarmente riconosciuta dal Coni .
        L’art 96 al paragrafo 3 cita: le domande degli interessati, unitamente all’ autocertificazione della preesistenza del rapporto di collaborazione e della” mancata percezione di altro reddito da lavoro”, nel punto 2 della autocertificazione si parla di non aver percepito” redditi ulteriori di qualsiasi natura soggetti ad imposizione fiscale”.
        La mia domanda è: chi percepisce un reddito di locazione commerciale può presentare la domanda di Bonus dei 600 euro per i collaboratori sportivi?
        Grazie.
        Buon lavoro

        • Buonasera Stefania,
          Di sicuro la norma fa riferimento all’insussistenza di un rapporto di lavoro dipendente o autonomo. Tuttavia, non è chiara la rilevanza per altri redditi assimilati a quelli da lavoro dipendente. Sinceramente, noi addetti ai lavori attendiamo che ci vengano forniti ulteriori chiarimenti dall’emanando decreto M.E.F.. Mi spiace ma in questo momento non posso esserle di maggiore aiuto.
          Buona serata,
          Devid

  • Salve,
    Sono il rappresentante legale della ASD con la quale ho un contratto di co.co.co.. Al punto 3 viene richiesto di dover portare la lettera di incarico/contratto per l’anno in corso e al punto 7 la attestazione da parte del legale rappresentante della ASD relativamente al rapporto di collaborazione di tennis.
    Sono obbligatori i seguenti documenti per la richiesta del bonus? La mancata generazione dei suddetti mi esclude dal bonus? Devo auto certificare il mio rapporto di collaborazione?
    Grazie mille

    • Buonasera Luca,
      Le premetto che siamo in attesa dell’ufficialità della procedura operativa definita da Società Salute e Sport SPA grazie alla quale saremo tutti in grado di poter sapere con certezza le informazioni e i documenti da allegare alla richiesta di indennizzo. Ciò detto, se sarà confermato l’elenco dei documenti indicati dal presente articolo dovrà presentare anche l’attestazione del legale rappresentante che nel suo caso è lei. Nell’attestazione sono presenti due parti distinte: da un lato il legale rappresentante e dall’altro il collaboratore persona fisica. Poca importa se può accadere, come nel suo caso, che i due ruoli coincidano con la stessa persona. Spero di essere stato chiaro.
      Buona serata,
      Devid

    • inoltre..il tesseramento presso un ente di promozione sportiva (Csen, Asc ecc) è sempre obbligatorio per i tecnici (istruttori) ed è vincolante per poter effettuare la domanda per il bonus di 600 euro? Grazie mille

      • Buonasera Laura,
        E’ indubbio che l’ente per il quale si presta servizio deve essere affiliato al CONI, tuttavia non è chiara la posizione dell’istruttore sportivo non tesserato, anche se agisce sotto la direzione di un tecnico qualificato. Siamo in attesa che il MEF pubblichi una circolare con tutti i chiarimenti.
        Buona serata,
        Devid

  • Buonasera, sono un collaboratore di un ASD con la qualifica di responsabile tecnico di scuola calcio con contratto regolarmente depositato , percepisco una somma esigua dal reddito di cittadinanza, sono considerati come un reddito?
    Grazie molte

    • Salve Massimo,
      La norma introduce come requisito anche la mancanza di percezione di altro reddito da lavoro. Dato che l’indennità di 600 euro è una prestazione a sostegno del reddito e, parimenti, il reddito di cittadinanza deve essere considerato come forma di sostegno economico, ritengo che la percezione dell’uno escluda l’altro. Attendiamo la circolare esplicativa del MEF.
      Saluti,
      Devid

  • Salve, sono una collaboratrice di tipo amministrativo/gestionale e volevo sapere se potevo richiedere il bonus di 600 euro.
    Inoltre qualora potessi beneficiarne su quale sito devo fare la domanda? Inps o salute e sport?
    Quali sono i documenti da possedere?
    Buona serata
    Melissa

    • Buonasera Melissa,
      Può beneficiare dell’indennità di 600 direttamente erogata dall’INPS. Pertanto, deve presentare domanda accedendo a MYINPS tramite codice dispositivo PIN INPS personale e facendo domanda.
      Saluti,
      Devid

      • Precisazione: può presentare domanda direttamente al sito INPS se ha in essere un contratto CO.CO.CO. ed iscritta all’INPS. In caso contrario, potrà presentare domanda online sul sito di Sport E Salute SPA non appena avranno comunicato le modalità operative.
        Buona serata,
        Devid

  • Buongiorno,
    sono un amministrativo-gestionale per un Ente di Promozione Sportiva – Comitato Provinciale – con lettera d’incarico dal 02/01/2020
    Quali documenti allegare alla domanda?

  • Salve,lavoro c/o un’associazione sportiva dilettantistica,ho un tesserino con la F.I.N. che,però, non ho più rinnovato,posso usufruire ugualmente del bonus? Grazie.

  • Salve, sono collaboratrice di una Palestra, faccio lezioni di yoga. I miei pagamenti sono considerati una “collaborazione sportiva”. Sebbene faccio yoga come attività principale, faccio un’ora alla settimana come insegnante di madrelingua spagnola in un Liceo. Per quel secondo lavoro ho un contratto di un’ora alla settimana (non sono neanche 100€ al mese). L’avere questo contratto per un’ora alla settimana mi impedisce a fare la domanda di indennità? Spero proprio di no! Ho un figlio piccolo. Una maggior parte del mio reddito mensile proviene dalla Palestra. Grazie!

    • Buonasera,
      L’art.96 del D.L. 18/2020 è chiaro: oltre al compenso sportivo non deve sussistere un rapporto di lavoro dipendente o autonomo. Non si rileva l’entità dell’importo percepito.
      Saluti,
      Devid

  • Buon pomeriggio
    Nel mio “contratto di prestazione sportiva dilettantistica” si legge che l’amministratore unico con il quale ho firmato il contratto è anche rappresentante legale. Vi chiedo se è comunque necessaria l’attestazione del rappresentante legale per testimoniare la data antecendente il 23 febbraio.
    Grazie
    Sonia

    • Buonasera Sonia,
      Probabilmente sì. Le consiglio di preparare tutti i documenti compresa l’attestazione. Una volta pubblicata la circolare del MEF con tutti i chiarimenti sapremo con maggiore chiarezza cosa dover allegare alla domanda.
      Saluti,
      Devid

  • Salve, sono il presidente di una ASD e nel contempo collaboratore sportivo (insegnate di danza) presso altre Asd. Con contratto di prestazioni occasionali.. In questo caso specifico ho diritto al bonus? Oppure no? Grazie in anticipo

    • Buongiorno Giovanni,
      L’indennità ai sensi dell’art. 96 D.L. 18/2020 è riconosciuta ai rapporti di collaborazione sportiva di cui all’art. 67, comma, 1 lett. m) del TUIR considerate in gergo prestazioni sportive pure. Le prestazioni occasionali, invece, rientrano nella categoria dei “redditi diversi“, secondo quanto disposto dall’art. 67, comma 1, lettera l), del TUIR. Pertanto, a meno di variazioni del decreto di prossima attuazione del MEF ritengo che lei non possa presentare la richiesta di indennità.
      Buona giornata,
      Devid

      • Grazie dott. David
        Saprebbe quindi indirizzarmi nel mio caso specifico se ho la possibilità di avere un aiuto economico da parte delle
        Istituzioni?!
        Grazie sempre per la disponibilità

        • Per poterle dare una risposta corretta ed appropriata sarebbe necessario analizzare la sua situazione reddituale. Senza questo tipo di analisi è difficile arrivare a valutazioni attendibili.
          Buona giornata.
          Devid

  • Buongiorno. Avrei quattro domande da fare.
    1) Ho ho tutta la, documentazione, fino a dicembre ho una lettera d’incarico e da gennaio ho un contratto. Quindi posso fare la richiesta
    2) Li si parla dal’stagione 2020, quindi si tegono in considerazione solo i mesi del 2020 o da inizio stagione?. Perche fino a dicembre ho una lettera di incarico e da gennaio ho un contrato.
    3) fino a dicembre mi pagavano in contante e da gennaio con assegno (in modo tracciabile) cambia qualcosa?
    4) Ho tutta la documentazione tranne la lettera del legale. I documenti si devono presentare domani o presento lautocerificazione e in un secondo momento posso presentare l’attestato?

    • Buonasera Monica,
      I suoi quesiti fanno tutti riferimento alle modalità operative di presentazione delle richieste di indennità. Come già ribadito ad altri utenti attendiamo la pubblicazione del decreto ministeriale e poi saremo tutti in grado di poterci esprimere con certezza. Segua il blog e la terremo aggiornata.
      Saluti,
      Devid

  • Salve prendo spunto dalla domanda del
    Sign Giovanni.
    Sono anche io presidente di una ASD ma ho un contratto di prestazione sportiva presso altre ASD. Ho possibilità di presentare domanda?
    Lei sa se il sito sport e salute, e quando metterà a disposizione l’autocertificazione?
    Mentre per le ASD come nel mio caso che hanno in affitto un locale privato, c’è qualche tipo di sostegno messo a disposizione per appunto sostenere ed evitare purtroppo una fallimeno/chiusura dell’associazione per impossibilità di adempimenti spese?

    Grazie Sign. David

    • Buonasera Salvatore,
      In merito alla sua prima domanda le confermo che ha diritto a presentare domanda per la richiesta di indennità qualora il contratto di collaborazione preveda lo svolgimento di attività rientranti nella disciplina di cui all’art. 67 comma 1 lett. m) ovvero le c.d. prestazioni sportive. Le confermo che la presentazione delle domande online sarà possibile non appena verrà pubblicato il decreto del MEF. Le consiglio di consultare periodicamente la pagina di questo blog e il sito di Società e Salute. Non appena saranno definite le modalità operative forniremo immediatamente adeguata informativa.
      Per quanto riguarda la sua seconda domanda devo tristemente ammettere che sono poche le agevolazioni riservate alle ASD. Al di là della sospensione dei versamenti di imposte e contributi relativi a collaboratori e dipendenti, per quanto riguarda gli affitti, ad esempio, per il momento è previsto solo un credito d’imposta nella misura del 60 per cento dell’ammontare del canone di locazione per gli “esercenti attività d’impresa” che utilizzano locali accatastati nella categoria C/1 (“negozi e botteghe”). Quindi nel mondo sportivo potrebbero beneficiarne solo le società (non le associazioni) che utilizzino tale tipologia di locali, ipotesi abbastanza improbabile.
      Personalmente spero che il Governo si impegna ad elaborare un piano di aiuti a favore delle ASD più consistente.
      Buona serata,
      Devid

  • Sono il presidente di un Gruppo sportivo
    La mia società sportiva
    – gestisce su concessione pluriennale del Comune un CS di Municipio a Roma presso una palestra scolastica.
    – inoltre su autorizzazione annuale del Dirigente scolastico e del Consiglio di Circolo e del Municipio organizza e gestisce il servizio di pre e postscuola presso un altro Istituto scolastico
    Gli utenti che usufruivano di questi servizi versavano delle quote mensili- stabilite dal Comune- e i fondi raccolti erano suddivisi fra gli istruttori, il personale di custodia e pulizia degli impianti, il sottoscritto che si occupa della parte segreteria e amministrazione
    .La somma residua, detratto l’affitto degli impianti pagato al Comune, restava come utile alla società sportiva per l’organizzazione dei Centri Estivi
    Escluso una al momento nessuna delle figure sopraindicate ha altri redditi.
    Qualcuno potrà richiedere il bonus indennità? E a chi andrà eventualmente inviata richiesta
    .Il Gruppo Sportivo persa questa fonte ha possibilità di avere qualche sussidio?
    Grazie

  • Buonasera, rientro nel bonus 600€ per rapporti con società sportive, ed in totale sono 3. Una con una società di atletica per 200€ al mese, una con una società dilettantistica di calcio per 250 € mese e una SSD dove gestisco un corso di ginnastica, con importo variabile a seconda del numero dei partecipanti, ma comunque con una media di 250€ mese.
    Ho notato che nell’autocertificazione non c’è lo spazio per scriverli tutti e tre, devo fare un’ autocertificazione per ogni attività ?
    Grazie Lucia

  • Buonasera, presto il mio servizio come collaboratrice sportiva di una ASD. Tengo lezioni di ginnastica finalizzata alla salute e al fitness, ma sono in possesso di un diploma di Istruttore di Ginnastica Yoga rilasciato dallo CSEN. Rientro in tutti i parametri richiesti per ottenere l’indennità, sono però in dubbio che il mio diploma sia accettato come diploma valido per la richiesta. Vi ringrazio

  • salve sono istruttrice di palestra presso un centro affiliato coni. anche io come tutti i colleghi in questo periodo,sono senza lavoro. percepisco un mantenimento dal mio ex marito da cui ho divorziato. posso comunque fare domanda x questi 600 euro? grazie

    • Buonasera Donatella,
      La risposta è spiegata nella sezione requisiti dell’articolo. Hanno diritto all’indennità tutti i titolari di un rapporto di collaborazione ai sensi dell’art. 67, comma 1, lettera m) del T.U.I.R. in possesso dei seguenti requisiti:
      1) titolari di rapporto di collaborazione sportiva già in essere alla data del 23-02-2020 e ancora pendente alla data del 17-03-2020;
      2) il rapporto di collaborazione sportiva deve essere con Società e Associazioni Sportive Dilettantistiche (SSD e ASD) iscritte alla data del 17-03-2020 nel Registro delle associazioni e società sportive dilettantistiche tenuto dal CONI e che gli organismi sportivi di cui al presente comma devono essere riconosciuti, ai fini sportivi, dal CONI;
      3) Non rientrare nell’ambito di applicazione dell’art. 27 del D.L. 18/2020 (Decreto Cura Italia), ovvero alla data del 23-02-2020 non si deve essere:
      liberi professionisti titolati di P.IVA;
      4) Non aver percepito il Reddito di Cittadinanza nel mese di marzo 2020;
      5) Non percepire altro reddito di lavoro così come stabilito dall’art. 96, comma 3, del D.L. 18/2020 (ovvero redditi da lavoro dipendente e assimilati, redditi da lavoro autonomo o redditi da pensione).
      Saluti,
      Devid

  • Sono un bagnino di salvataggio presso una società sportiva affiliata al CONI posso richiedere l’indennità dei 600€? E se percepisco anche compensi con contratto di prestazione occasionale presso un’altra società come bagnino posso comunque richiedere l’indennita?
    Grazie in anticipo, Simone

  • Salve, sono attualmente istruttore nell’albo nazionale Csen, al momento non sto tenendo dei corsi in asd, ma sono un referente nazionale di settore, ho il cud in data 27 marzo 2020 della struttura sportiva dove ho collaborato nel 2019.
    Posso richiedere l’indennità?
    Grazie

    • Buonasera Enrico,
      Se risulta titolare di rapporto di collaborazione sportiva con ASD iscritta al CONI già in essere alla data del 23-02-2020 e ancora pendente alla data del 17-03-2020 allora sì.
      Saluti,
      Devid

  • buonasera, io ho un contratto a tempo determinato con una cooperativa che effettua consegne alle mense scolastische. Percepisco circa 280 € al mese da metà settembre a fine giugno per 2 ore di lavoro al giorno (dovrei avere la cassa integrazione fino a che non riprendono, se riprendono, le scuole). So che questo costituisce un reddito, ma non superando i 10.000 annui neanche cumulando questo reddito col rimborso percepito dalla mia società sportiva, avrei diritto o no alla quota? Da quanto leggo direi di no, ma se potete darmi una conferma, vi ringrazio.

  • Buonasera, lavoro per 3 ASD come Istruttrice di Fitness e tutte e tre mi pagano mensilmente, chi con bonifico e chi con assegno (quindi tutti tracciabili), con quello che loro definiscono “rimborso spese”. Posso fare richiesta della indennità? Grazie

  • Buongiorno,
    sono tesserato per una ASD e non avendo redditi ho fatto richiesta del bonus di 600 euro.
    nel mese di Marzo però ho anche fatto da baby-sitter. Per questa attività verrò pagato tramite libretto famiglia (da una famiglia che sta aspettando di ricevere il bonus baby sitting dall’INPS).
    Mi è venuto il dubbio: ho diritto ai 600 euro per i collaboratori sportivi se ho fatto occasionalmente qualche ora il baby sitter?
    Grazie

  • Salve sono titolare di una Srl sportiva dilettantistica, ho fatto domanda per il contributo ma non mi è arrivato. Ho controllato i requisiti e da un mio ritardo la società non risulta iscritta al registro del Coni per l’anno in corso. È questo mio errore ad aver bloccato il contributo? Se si c’è modo di rimediare? Grazie

  • buongiorno sono una insegnante di pilates presso una struttura certificata coni fino al mese di dicembre 2019 ho percepito il denaro per la collaborazione poi proprio il 1°gennaio ho subito un incidente (sciando , che sfiga ) quindi non ho ricevuto alcun pagamento nei mesi di gennaio e febbraio …comunque ho un contratto di collaborazione con la struttura ho diritto all’indennità? grazie

    • Buonasera Daniela,
      E’ sufficiente che in sede di presentazione della domanda alleghi copia del contratto o lettera di incarico che provi che il rapporto di collaborazione sportiva risulti in essere già alla data del 22 febbraio 2020 e ancora pendente alla data del 17 marzo 2020.
      Buona serata,
      Devid

  • Buona sera , ma come faremo a sapere una volta inviato la documentazione che rientriamo nel limite massimo di 50 milioni di euro? e se si quando verranno accreditati.
    grazie.

  • Salve,
    Sono Presidente di una a.s.d e Istruttore di 2°grado fit(unico Istruttore nella a.s.d),
    purtroppo per errore del commercialista non si è mai pensato che servisse un contratto di collaborazione in quanto ricopro più figure all’interno della a.s.d..
    Senza contratto, ma essendo in possesso di una a.s.d affiliata fit e riconosciuta dal coni e essendo Istruttore, posso richiedere il bonus? Grazie

    • Buonasera Marco,
      In alternativa al contratto di collaborazione o lettera di incarico può inviare prova dell’avvenuto pagamento della mensilità febbraio 2020. Ovviamente deve poi soddisfare tutti i requisiti esposti nell’articolo.
      Saluti,
      Devid

      • Salve,
        Questa mattina il Ministro Spadafora,
        In diretta al tg3 comunicava che il bonus di 600€ veniva dato a tutti coloro che hanno una qualifica come istruttore di ogni genere anche non collaborando con alcuna associazione..
        Quindi con il nuovo decreto è possibile fare domanda per il bonus per chi non ha un rapporto di collaborazione e senza ricevere compensi a fine mese?
        Grazie

  • Buonasera, sono il presidente di una ASD affiliata all’ ASC come posso fare per richiedere il bonus visto che sono io l’unico istruttore?

  • Salve,
    Questa mattina il Ministro Spadafora,
    In diretta al tg3 comunicava che il bonus di 600€ veniva dato a tutti coloro che hanno una qualifica come istruttore di ogni genere anche non collaborando con alcuna associazione..
    Quindi con il nuovo decreto è possibile fare domanda per il bonus per chi non ha un rapporto di collaborazione e senza ricevere compensi a fine mese?
    Grazie

  • Buongiorno, sono Lucia, ho i requisiti per il bonus da 600€ per i collaboratori sportivi
    con rapporo con ASD SSD, ma purtroppo nell’inserire i dati sulla piattaforma di
    Sportesalute Spa, l’ho fatto il 9 aprile, non ho premuto invio, quindi non ho avuto il bonus per
    marzo. Sembre che ci sia stato il rifinanziamento per aprile e maggio, Come posso fare
    per rifare la domanda?
    Grazie

        • Buongiorno Marco,
          E’ stato pubblicato nella serata di martedì 19-05-2020 il D.L. 34/2020 c.d. Decreto Rilancio Italia che, in merito al bonus collaboratori sportivi, ha confermato tutte le indicazioni definite dal Decreto Cura Italia. Pertanto, tra i vari requisiti si richiede anche di essere titolari di un rapporto di collaborazione sportiva attivo alla data del 23-02-2020.
          Buona giornata,
          Devid

  • Buongiorno, mi è stata assegnata la fascia oraria dalle 15:00 alle 15:30 di oggi ma non riesco ad accedere. Compare sempre il messaggio “Al momento non è possibile creare una nuova registrazione al sito.”.
    Che posso fare?

    • Buogiorno… A quanto pare siamo in ritardo 😭😭😭 io giorni fa ho provato a contattare via mail il sito di soportesalute e mi hanno detto che il decreto era valido solo il 30 aprile. Spero solo che ci sia una seconda possibilità a chi non è riuscito ad informarsi in tempo!!!

  • Buongiorno sono collaboratore di una ASD perecepndo un reddito mensile di €. 150,00 ed inoltre nel mese di febbraio mi è scaduto il contratto da lavoro esterno di €. 350.00 che ho precepito a ngennaio e non a febbraio in quanto gli deve ancora depositare, causa covid. Dal mese di maggio percepisco la retribnuzione della disoccupazione che sarà erogata sinio a settembre c.a., posso percepire il reddito di €.600.00 di sport e salute del CONI? grazie

  • Salvw, sono rappresentante legale di una ASD . Svolgo mansione di istruttore minibasket e dirigente responsabile settore minibasket. Volevo chiedere se la domanda per il bonus può essere fatta o c’è una sorta di incompatibilità per il ruolo.
    Grazie.

  • Buongiorno sono Lucia, da lunedì 8 giugno, si potrà accedere alla piattaforma di sportesalute, per poter richiedere il bonus di 600 €
    per aprile e maggio ( per chi non è riuscito a richiederlo per aprile)
    Il mio dubbio riguarda l’autocertificazione che ho scaricato dal vostro sito, e che valeva per aprile. Le date riportare nella voce 1, riguardano il rapporto in essere con ASD/SSD alla data del 23 febbraio 2020 e pendente alla data del 17 marzo 2020.
    Per la richiesta che farò per aprile e maggio, queste date rimangono le stesse o cambiano??
    Grazie Lucia

  • Buongiorno, collaboro con una società sportiva calcistica
    con lettera d incarico e rimborso forfettario di spese. .
    Con mansione riordino e pulizia locali, posso chiedere
    l’indennità di 600 euro..Grazie